Image

Commercio dei rottami

L'Agenzia delle Entrate definisce i rottami come dei beni non più utilizzabili per gli scopi originari, se non sottoposti a ulteriori trasformazioni successive.

Tra questi compaiono:
- rottami e cascami
- scarti che derivano dalla raccolta differenziata
- leghe di ferro
- ghise o polveri di ghise
- rame, nichel, alluminio, piombo, stagno, grezzi, raffinati o in leghe

Condividi
Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

X - CHIUDI
Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
Maggiori informazioni